Quanto contano i colori nel digital marketing e nei social media?

Home » Quanto contano i colori nel digital marketing e nei social media?
  • Quanto contano i colori nel digital marketing e nei social media?

Ultimo aggiornamento

Quanto contano i colori nel digital marketing o più in generale nei social media?

Quando si pensa al marketing digitale ci si riferisce principalmente agli strumenti, cioè ai social media, ai profili e alle pagine, agli aggiornamenti di stato, ai contenuti che si andranno a veicolare e condividere per creare coinvolgimento.

Ma se stai considerando solo gli strumenti stai commettendo un grave errore, perché è dai piccoli dettagli nell’uso di questi strumenti che si può fare la differenza: prendiamo ad esempio la teoria dei colori e di come questi ci condizionano nelle scelte.

Come il colore influenza il cervello?

I colori sono sempre presenti: durante il giorno e nell’arco di tutta la nostra vita. Sembra un concetto semplice ma non lo è affatto.

Molte ricerche condotte sulla connessione colore e cervello umano sono includenti; ma i colori hanno un impatto profondo  per come condizionano le persone quando vedono gli oggetti, i marchi e i loro prodotti.

Potrebbe interessarti la differenza tra marchio e marca

Il colore non è solamente legato ai nostri ricordi ma anche all’impressione che ci faremo o alla decisione che prenderemo rispetto ad un determinato oggetto/prodotto.

Hai mai fatto caso che, grazie ai colori, ricordiamo più facilmente oggetti, momenti di vita, macchine… e aziende? 🙂 Ecco questa è la potenzialità del colore

La prima impressione è quello che conta, questo elemento viene messo in risalto anche nei recenti studi citati  da Brain Based Biz1. Queste ricerche mostrano che una persona decide di comprare o meno una cosa entro i primi 90 secondi di interazione con un oggetto: la sua prima impressione; mentre un numero che osclitta tra il 62% e il 90% si basa unicamente sui colori.

La psicologia del colore aiuta a vincere nei social media

Le opinioni in materia sono spesso divergenti riguardo la psicologia del colore e il suo valore nell’influenzare le scelte; queste opinioni scoraggiano spesso gli esperti di marketing a scavare in teorie del colore più complesse.

Quali strategie del colore possiamo adottare nel web marketing?

3 strategie che è possibile implementare in una strategia di social media (social media strategy) o più in generale di web marketing

1° usa il contrasto dei colori per attirare l’attenzione

Ci sono grandissimi esempi e test che suggeriscono di utilizzare i colori principali in contrasto tra loro per attirare lo sguardo sull’elemento nel quale vogliamo far focalizzare l’attenzione.

Nella stessa identica modalità si può utilizzare queste tecnica nei social media, ma anche nel tuo sito e così creare una strategia nella grafica dei contenuti.

Potrebbe interessarti: Chi può costruire o migliorare il mio sito web?

Vuoi vedere un’esempio di come utilizzare la strategia dei colori nei social network e nel marketing digitale?

T-mobile2 è un esempio che calza pennello

I profili istituzionali sui social e il sito web sono tutti con un colore predominante: il rosa; così da contrastare notevolmente con lo sfondo bianco.

T-Mobile Sito web

T-Mobile e la teoria del colore

Instagram di T-Mobile

Tmobile Instagram

2° Usa la strategia con le combinazioni di colori

Non sei molto esperto su come si combinano i colori tra loro? Potrebbe interessarti una consulenza grafica

I colori complementari sono colori opposti l’uno dall’altro, accostandoli si crea un abbinamento che nel suo contrasto risulta di percezione gradevole e attira l’attenzione.

Se noti intorno a te, tantissimi brand hanno utilizzato la teoria dei colori complementari; dalle squadre sportive (vedi la Juventus) all’hockey, al mondo del business.

Alcuni esempi di combinazione sono:

Blu e arancione, come la società di trasporto FedEx

Logo blu arancione Fedex

Rosso e verde, come la birra Heineken

Logo rosso e verde Heineken

Giallo e viola, come la squadra di Basket Los Angeles Lakers

Logo giallo e viola Los Angeles Lakers

Per utilizzare la strategia dei colori complementari nei social media devi fare attenzione a far prevalere uno dei due colori in una combinazione 7:3, anzichè il classico 1:1

3° Offri coerenza con i contenuti che condividi

Una buona parte dell’identità del tuo marchio è caratterizzata dal suo aspetto.

Quindi è molto importante rendere coerente la voce del tuo brand con la sua veste grafica e avere una combinazione di colori integrata, così da far pensare immediatamente alla tua attività quando sono presenti i colori del tuo marchio.

Per quanto riguarda i social media è importante mantenere una coerenza nell’appeal visivo e nella combinazione di colori nei contenuti che sono condivisi.

Un ottimo esempio in questo senso è la pagina Instagram di Pepsi3: in ogni scatto postato possiamo vedere come vi siano sempre i due colori principali del brand: il rosso e il blu.

Instagram di Peps, teoria dei colori

Questo è molto utile in quanto lavora nel subconscio e crea una connessione immediata al logo, anche quando non è ben visibile e quindi immediatamente identificabile.

Cosa è importante sapere per l’utilizzo dei colori in una strategia digitale?

Quando si condivide dei contenuti nei social media, indipendentemente che sia Facebook, Instagram, Twitter o Google Plus (ah no, qui non si potrà più condividere nulla 🙂 è importante tenere presente la teoria dei colori e di come questa influenzi le persone.

I colori sono solo uno dei tanti elementi che nel social media marketing vengono spesso trascurati.

Puoi utilizzare alcuni degli aspetti che ti ho presentato per migliorare la tua presenza su questi canali, oppure puoi chiedere una consulenza contattandomi. Ti aspetto anche nei commenti 🙂

Fonte

  1. Brain Based Biz
  2. T-mobile
  3. Instagram di Pepsi

Quanto contano i colori nel digital marketing e nei social media?
ha come valutazione:

Quanto contano i colori nel digital marketing e nei social media?

5 (100%) 14 vote[s]


Vuoi migliorare la tua immagine (online e offline)?

Raccontami la tua storia, dai piccoli dettagli nascono sempre le grandi storie 😉

Fissiamo un incontro!

Ti è piaciuto l'articolo? Perchè non condividerlo! 🙂

Novembre 5th, 2018|Categories: Senza categoria|8 Comments

Autore: Simone Longato

Lavoro nella comunicazione dal 2003, integrare la comunicazione online e offline è la mia mission. Non dirmi che tuo cugino ha Photoshop ;-)

8
Lascia una recensione

avatar
6 Comment threads
2 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
Simone LongatoireneAngelo Cerrone Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Angelo Cerrone
Ospite
Angelo Cerrone

Ottimo articolo Simone. Aggiungerei anche che sul web è necessario scegliere una combinazione di colori tale da garantire la leggibilità dei contenuti. Voglio sottolineare questo perché mi è capitato di vedere alcuni siti dove le parole erano illeggibili.

trackback

[…] Potrebbe interessarti “Come utilizzare i colori nel digital marketing?” […]

irene
Ospite
irene

eccezionale! chiaro, comprensibile per chiunque! bravo Simone!

trackback

[…] si parla di branding, una parte consistente del lavoro si svolge per ottenere i giusti colori, il logo in linea con lo stile e l’immagine […]

trackback

[…] Scopri come Pepsi fa comunicazione nei social media […]

trackback

[…] Il colore è uno degli elementi visivi più importanti per un sito web (ma anche per l’universo social media). […]