I brand del mondo più influenti in Italia

Home » I brand del mondo più influenti in Italia

Ultimo aggiornamento

Che marchio/brand sei? Che marchio ti appartiene di più? Dipende dalla tua età!

brand più influenti in Italia

Verrebbe da pensare che la scelta sia abbastanza soggettiva, ma questa scelta viene anche influenzata da molteplici fattori che ci fanno inevitabilmente scegliere un marchio al posto di un altro brand.

Vediamo quali sono i brand più influenti al mondo.

Che brand ti identifica?

La fiducia e l’affidabilità del prodotto / servizio è sicuramente una leva molto importante, ma con il passare del tempo il legame che fa da collante tra il brand e il consumatore è un legame identitario:

praticamente ci si identifica in un determinato marchio per come lui si propone, per quali valori riesce a veicolare… per il “brand” che ci fa percepire!

Scopri perché è importante fare branding

Come si sceglie un marchio?

Ipsos svolge ormai da 6 anni la sua indagine globale “The Most influencial Brands”, che ogni anno scatta una fotografia della relazione instaurata tra i brand e le persone e di come l’identità di marca influenza i consumatori.

Nello specifico la ricerca de 2018 ha indagato in quali modi un brand è in grado di rafforzare la sua influenza permettendo così ai consumatori di sentirsi rappresentati dalle marche.

In altri termini come le persone esprimono la loro identità attraverso quella del brand che scelgono e da cui si sentono rispecchiati.

La classifica dei brand del mondo più influenti in Italia 2019

brand più influenti in Italia nel 2019Il report annuale dei brand italiani più forti e riconoscibili nel mercato targato Brand Finance, uscito a maggio 2019

La classifica del 2019 è incentrata sulla analisi molto difficoltosa tra marketing e bilanci, andando a evidenziare chi, e come, è riuscito a massimizzare gli investimenti in termini di marketing avendo poi un riscontro oggettivo sulle vendite, quindi nei profitti.

Sebbene i principali marchi nazionali abbiano un rating molto forte, è necessario sottolineare che le perfomance delle marche italiane non riescono a recuperare il gap che c’è, ad esempio, con i brand tedeschi: questo è di 4 volte superiore.

Sorte simile si ha con il paragone con i brand francesi e spagnoli.

Questo è dovuto da diversi fattori che limitano i brand nazionali:

  • La dimensione medio piccola dei brand italiani (il mondo delle PMI) limita notevolmente gli investimenti strategici
  • Si ha una minore capacità di creare una propria influenza presso i loro clienti

Tutto questo genera una limitazione nel prezzo e quindi meno marginalità.

Ciò che guida gli acquisti, sia nel B2B, sia nel B2C, è la marca: maggiore sarà la reputazione e l’immagine che una attività riesce a trasmettere, maggiore sarà il volume e il prezzo di vendita del prodotto o servizio.

Emerge quindi che le imprese italiane hanno la necessità di investire di più nella proprio immagine e nella reputazione per poter così incrementare il fatturato.

La marca è uno dei principali driver degli acquisti sia tra i clienti business sia consumer: migliore è l’immagine e la reputazione che le aziende riescono a trasmettere maggiore è il volume e il prezzo di vendita che si riesce a spuntare. Pur essendo la qualità dei prodotti e la pubblicità fattori rilevanti per l’immagine è importante sottolineare ciò che conta veramente, è l’esperienza complessiva dei clienti.

Massimo Pizzo. Managing Director, Brand Finance Italy

In Italia chi cresce?

valore del brand nel tempo (ENI, Enel, Gucci, Tim, Ferrari)

valore del brand nel tempo e loro oscillazioni (ENI, Enel, Gucci, Tim, Ferrari)

I brand nella top 10 italiana sono:

  1. Eni
  2. Enel
  3. Gucci
  4. Tim
  5. Ferrari
  6. Poste Italiane
  7. Generali
  8. Intesa San Paolo
  9. Prada
  10. Ray Ban

Mentre i 10 brand più forti sono:

  1. Ferrari
  2. Prada
  3. Lamborghini
  4. Gucci
  5. Bottega Veneta
  6. Moncler
  7. Ferrero
  8. Versace
  9. Nutella
  10. Poste Italiane

Proprio il Gruppo Poste è il brand italiano (settore finanziario, non di logistica) che ha maggiormente incrementato il valore assoluto anno su anno per la sua affidabilità, cosa non così scontata guardando il reparto “postale”.

Scarica qui il report completo, realizzato da Brand Finance

Se sei curioso/a, qui ho anche caricato il report mondiale di autorevolezza dei brand (sempre per il 2019, le prime 500 posizioni)

La classifica dei brand del mondo più influenti in Italia 2018

Per determinare questa classifica si sono presi in esame alcuni punti:

  1. Come la marca coinvolge i consumatori (Engagement)
  2. Come il brand è capace di innovare e di creare delle tendenze (Leading Edge)
  3. Riesce a trasmettere fiducia e affidabilità? (Trustworthy)
  4. Ha un ruolo sociale? (Corporate Citizenship)
  5. Che presenza ha nel mercato (Presence)

Sono state prese in esame 100 marche, sul territorio nazionale e con un campione di 4552 italiani, lo scopo era capire quali brand sono riusciti a influenzare le scelte di vita dei consumatori, quello che è emerso è che i marchi che hanno creato servizi personalizzati riservando ampia scelta personale per l’utilizzo e il campo d’azione spiccano per preferenza da parte dei consumatori.

I brand che più hanno influenzato nel 2018 in Italia, 100 marchi

La classifica completa dei primi 100 marchi più famosi in italia. Brand Finance

Cosa è emerso da questa indagine:

La capacità di risolvere nel minor tempo possibile una esigenza specifica ha visto trionfare Amazon, spodestando Google per la prima volta.

Due new entry come PayPal e Ikea rendono la classifica ancor più interessante, mentre rimangono fuori le realtà che sono nel settore food, salvo nella classifica Italiana dove troviamo due noti marchi di formaggio.

L’aver costruito negli anni un forte legame con i consumatori diventa quindi di vitale importanza per una realtà, andando a strutturare prima un buon prodotto e servizio e poi costruendo questa relazione tassello dopo tassello, ogni giorno grazie all’utilizzo di strategie di branding, grazie ai social media e grazie a tutte quelle azioni di marketing volte a rendere performante un marchio.

Infine ci sono i social network che hanno cambiato il mondo di comunicare, aiutando (chi ha avuto la lungimiranza di utilizzarli) a stringere un legame più profondo con le persone, trovare vie di dialogo, informare e confrontarsi con il pubblico.

Osservando la classifica suddivisa per generazione emergono altre interessanti analisi:

  • in base alla generazione le marche di riferimento cambiano;
  • tra i più giovani si utilizza più Instagram di Facebook (ma entrambi nella top ten);
  • Google è tra il 1° e 2° posto per tutte le generazioni, WhatsApp è davvero importante per le nuove generazioni, ma molto meno per i millennials e oltre.

Qui la classifica suddivisa per fascia età.

i brand più influenti in Italia nel 2018 la top 10

i brand più influenti in Italia nel 2018 la top 10 (media complessiva)

Generazione Z (15-21 anni): preferenze brand

  1. Whatsapp
  2. Google
  3. Amazon
  4. YouTube
  5. Samsung
  6.  Instagram
  7. Apple
  8. Facebook
  9.  Microsoft
  10.  Nutella

Millenials (22-35 anni) preferenze di marca

  1. Amazon
  2. Google
  3. whatsapp
  4. PayPal
  5. YouTube
  6. Facebook
  7. Apple
  8. Samsung
  9. Microsoft
  10. Visa

Generazione X (36-52 anni) preferenze di brand

  1. Google
  2. Amazon
  3. Whatsapp
  4. PayPal
  5. Facebook
  6. Apple
  7. Visa
  8. MasterCard
  9. Nutella
  10. Samsung

Boomers (53-71 anni) preferenze di marca

  1. Google
  2. Amazon
  3. Whatsapp
  4. PayPal
  5. Parmigiano Reggiano
  6. Microsoft
  7. Facebook
  8. IKEA
  9. Grana Padano
  10. Samsung

“I risultati evidenziano in maniera inequivocabile come il successo di un brand passi attraverso la sua capacità di sapersi modellare e adattare a seconda delle specifiche richieste del consumatore. Cerchiamo brand a cui ispirarci, in cui identificarci, che sappiano parlare un nostro personale linguaggio fatto di valori e simboli condivisi”

Nicola Neri Amministratore Delegato Ipsos

Tutto questa analisi è utilissima per ogni tipologia di attività, dalle più grandi catene menzionate, al piccolo negozio sotto casa e ci illustrano come, in base al proprio target, gli strumenti e i brand di riferimento cambiano.

Perché non accettare pagamenti tramite PayPal anche nei piccoli negozi?

Così, per dire 🙂

Video: The Most Influential Brands 2018: siamo le marche scegliamo

For privacy reasons YouTube needs your permission to be loaded. For more details, please see our Privacy Policy.
I Accept

Scarica qui il report completo dei brand più influenti in Italia nel 2018

Analisi curata da Ipsos 

I brand del mondo più influenti in Italia ha come valutazione:

I brand del mondo più influenti in Italia

5 (100%) 5 votes


Condividi l’idea che è necessario rafforzare il tuo brand per poter competere nel mercato?

Contattami

Ti è piaciuto l'articolo? Perchè non condividerlo! 🙂

2019-08-09T16:43:17+02:00Luglio 15th, 2019|Categories: Senza categoria|0 Comments

Autore: Simone Longato

Lavoro nella comunicazione dal 2003, integrare la comunicazione online e offline è la mia mission. Non dirmi che tuo cugino ha Photoshop ;-)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami