Ultimo Aggiornamento: 12 Agosto 2021

Bonus Pubblicità 2021

Oggi andiamo a vedere le ultime novità in ambito di bonus rivolti alle imprese, la web tax (cos’è e quali attività sono coinvolte). Come dare una marcia in più al tuo business.

Questo testo è stato pubblicato nella mia newsletter mensile puoi iscriverti cliccando il pulsante qui.

Buona lettura!

Questo testo è stato pubblicato nella mia newsletter mensile, pensata per condividere le informazioni rilevanti utili per attività e imprese e incentivare riflessioni inerenti la trasformazione digitale.

 

 

Bonus Pubblicità 2021

Bonus Pubblicità 2021
Bonus Pubblicità 2021

La Legge di Bilancio ha confermato il Bonus pubblicità anche per il corrente anno 2021 e per il 2022.

Cos’è? il Bonus Pubblicità?

Avrai sicuramente sentito parlare del Decreto Rilancio, il provvedimento di emergenza sanitaria diventato ormai legge a tutti gli effetti. Bene, all’interno di questo provvedimento è menzionato il Bonus Pubblicità, che è, in sostanza, un credito d’imposta del 50%  previsto per gli investimenti pubblicitari sui giornali quotidiani e periodici cartacei e anche in formato digitale, entro il limite di 50 milioni di euro per ciascuno anno.[Fonte dalla Gazzetta Ufficiale del 31-12-2020, n°178, pagina 108 del PDF]

Come fare per ottenere il bonus?

Il primo step per ottenere il bonus prevede l’invio all’Agenzia delle Entrate dei dati degli investimenti effettuati o da effettuare. Questo tipo di comunicazione deve essere presentata entro il 31 marzo 2021.

In qualsiasi caso consulta il tuo commercialista/consulente fiscale.

Ti spiegherà come accedere al bando insieme alla tua agenzia di comunicazione (se non hai una valida agenzia di comunicazione, MAGNET è a disposizione) individua un budget da destinare all’azione specifica e a come  implementare il bonus nella strategia d’insieme di promozione.

La web tax 2021 per l’italia

La web tax 2021 per l’italia

Avrai sicuramente sentito parlare della Digital Tax.

Infatti, in tema di economia digitale, una delle principali preoccupazioni tra i paesi è la seguente: “dove viene creato valore?”.

Tanti concordano sul fatto che i profitti di multinazionali e in particolar modo di Big Tech come Amazon, Facebook e Google, dovrebbero essere tassati nelle giurisdizioni in cui creano valore.

Proprio in quest’ottica nasce, in Italia, la Digital Tax.

Cos’è la Digital Tax?

La Digital Tax è una tassa sui servizi digitali (Dst) del 3% sui ricavi delle imprese con oltre 750 milioni di fatturato di cui almeno 5,5 derivanti da prodotti online e si applica per le singole transazioni digitali. È stata introdotta dalla legge di Bilancio 2019 e, in seguito, resa attuativa il 15 gennaio 2021.
FONTE

Si applica qualora si verificassero i seguenti casi:

  1.  l’immissione su un’interfaccia digitale della pubblicità rivolta agli utenti di tale interfaccia;
  2.  la messa a disposizione degli utenti di un interfaccia digitale multilaterale che consente loro di essere in contatto e di interagire e che possa anche facilitare la fornitura di beni o servizi direttamente tra gli utenti;
  3.  la trasmissione dei dati raccolti dagli utenti e generati dall’uso di interfacce digitali.

La scadenza è il 16 marzo 2021 e si potrà pagare con il modello F24.

Qui puoi scaricare il modello di imposta sui servizi digitali.

Diamo una marcia al tuo business

Diamo una marcia al tuo business

Come puoi utilizzare Google per dare una marcia in più al tuo business

Google, come ben sappiamo, è un ecosistema di servizi; ma ci sono anche altre soluzioni in grado di aiutare la tua attività:

  1. la mappa;
  2. il posizionamento nei motori di ricerca;
  3. campagne su Google;
  4. Google Shopping.

Andiamo a vedere punto per punto!

La visibilità della tua azienda/attività nelle mappe è molto importante soprattutto se hai una sede fisica (indipendentemente dal tipo di business).

Qui puoi ricevere recensioni, caricare foto, informare su ultime novità ecc.

Il posizionamento organico nei motori di ricerca (SEO): brevemente consiste nel far trovare la tua azienda in base ai servizi che offre. (perché il mio sito non si posiziona nei motori di ricerca?)

Le campagne su Google: consistono nell’intercettare, mediante campagne pubblicitarie, le ricerche degli utenti e fornire loro il tuo prodotto/servizio.

Google Shopping: Se hai un ecommerce è la vetrina online per la vendita dei tuoi prodotti attraverso la ricerca su Google.
Nel 2020 Google ha dato la possibilità di utilizzare gratuitamente questo servizio [fonte] per contrastare l’egemonia di Amazon. Prossimamente ci dovrebbe essere anche una partnership con PayPal.

A presto, con tante interessanti novità.

Ti è piaciuto l'articolo? Perchè non condividerlo! :)